Il sistema contributivo

 

Il sistema di calcolo contributivo di cui alla legge n° 335/1995 consiste nel moltiplicare il montante individuale - costituito dalla somma dei contributi soggettivi versati alla Cassa, rivalutati, su base composta, al tasso di capitalizzazione della variazione media quinquennale del PIL (Prodotto Interno Lordo) - per il coefficiente di trasformazione relativo all'età raggiunta al momento del pensionamento.
Coefficienti di trasformazione Coefficienti di trasformazione (dal 1/01/2010 - Legge 24/12/2007 n° 247)
Età Valori Età Valori
 
57 4,720% 57 4,419%
58 4,860% 58 4,538%
59 5,006% 59 4,664%
60 5,163% 60 4,798%
 
 
Il sistema contributivo trova applicazione:
 
    dal 1/01/2007 alle pensioni contributive;
    dall'ottobre 2004 per i supplementi di pensione di vecchiaia e dal 2007 per quelle di anzianità, per i pensionati che proseguono la professione rimanendo iscritti all'albo ed alla Cassa;
    dal 1/01/2007 in "pro rata" alle pensioni di anzianità per le sole annualità successive al 31/12/2006;
    dal 1/01/2007 in "pro rata" per le pensioni di vecchiaia liquidate ai sensi dell'art. 34 Reg. Prest. (norma transitoria);
    dal 1/01/2009 in "pro rata" per tutti i trattamenti (eccezion fatta per le pensioni di anzianità in quanto già introdotto) per le annualità eccedenti i 40 anni di anzianità contributiva;
    dal 1/1/2010 in "pro rata" per le pensioni di vecchiaia in presenza di un'età anagrafica di 65 anni (dal 1.1.2010 il requisito dell'età anafrafica è stato gradualmente alzato - cfr. la pensione di vecchiaia).